About us

Educational labs“Curiose e creative, un po’ eclettiche, indipendenti e soprattutto, madri attente e fiduciose”

Francesca Celentano, dopo il liceo artistico, si laurea in Lettere a Siena, in indirizzo storico-artistico. Consegue il Diploma di restauratore di dipinti a Roma presso l’Istituto Italiano Arte, Artigianato e Restauro. Si specializza in Stratigrafia sugli Intonaci degli Edifici Storici, sui metodi di pulitura delle pellicole pittoriche e sui dipinti murali. Da allora comincia una brillante carriera di restauratrice nelle provincie di Siena e Grosseto. Con l’entusiasmo di condividere e trasmettere l’arte, impartisce lezioni teoriche e pratiche di restauro anche a studenti stranieri e fa attività di tutoring presso cantieri come il Santa Maria della Scala a Siena. Generosa e coraggiosa, scommette nella promozione e nella divulgazione dell’arte presso i più giovani e fonda a Siena l’Officina delle Arti 32 nel 2011. Ha in mente un’ officina aperta a tutti, con particolare riguardo ai bambini ed ai ragazzi. Mentre restaura sotto la direzione della Soprintendenza, organizza e dirige corsi di arte e pittura creativa, alternando restauro ed attività ludo­didattiche. Con il pennello ed i colori, incontra, racconta, spiega, intrattiene e diverte. Collabora con le istituzioni e le scuole, con pazienza coltiva la creatività ed inventando percorsi, vince la scommessa.

Germana Marchese, dopo il liceo classico, si laurea con lode in Lettere a Roma, in indirizzo storico.  Segue alcuni corsi di formazione tecnico-manageriale per l’imprenditoria nei settori dei beni culturali ed ambientali e coglie con entusiasmo l’occasione di trasferirsi a Singapore, dove insegna Lingua e Cultura Italiana presso l’Istituto Italiano di Cultura, perfezionando l’Inglese presso il British Council. In Asia, il tempo libero è dedicato ai viaggi che aprono stimolanti orizzonti. Mentre scopre la pittura aborigena, si appassiona di arte orientale, calligrafia, scultura kmer ed ikebana; colleziona antichi tessuti tribali e vecchi obi, apprezza colore e magia della simbologia tibetana, esplora la danza ed il teatro, dall’opera cinese al Kathacali. Coltiva il desiderio di sperimentare,  per restituire a sua volta il meglio della propria lingua e della propria cultura. Durante i corsi, tenta gli approcci più vari, attraverso l’arte, la moda, la storia, la musica, l’architettura. Raggiunge e coinvolge giovani e meno giovani, cinesi, indiani, malesi, giapponesi ed indonesiani. Tornata in Occidente, le strade più affascinanti sono percorse, ma a New York, negli anni successivi, molte altre si aprono ancora. Mentre insegna e perfeziona la professione negli USA, frequenta musei, workshops e gallerie, autentici cantieri di promozione e diffusione  culturale. Tra i corsi di perfezionamento, consegue Highest Proficiency Level of American  Language presso Fordham University, mantenendo sempre immutato il desiderio un po’ nomade di cercare nuove occasioni  per lavorare con creatività. A Siena, nel 2014, sceglie l’Officina presso la Corte dei Miracoli, per continuare  ad approfondire  le molteplici potenzialità interdisciplinari dei laboratori artistici. 

“Dall’incontro delle nostre esperienze  e dalla collaborazione con operatori culturali specializzati, istituzioni ed artisti,  nascono idee e  percorsi dedicati ai giovanissimi, alla famiglia e agli addetti ai lavori. Expertise e fantasia  al servizio dell’arte e della comunità”.