mafalda mappamondo

Approcci Interdiscipinari

Dal al
Orario:

BILINGUAL ART LABS per le scuole, musei e docenti. Percorsi curriculari o extra curriculum di laboratorio didattico interdisciplinare in lingua INGLESE per coniugare Arte, Storia, Scienze, Matematica e Lingua straniera. 

Le sperimentazioni  artistiche interdisciplinari bilingui  

per l'anno 2017 - 2018

propongono alle scuole di ogni ordine e grado 

un ciclo di Bilingual Art Labs dedicato all’ esplorazione delle relazioni tra arte contemporanea, storia e scienze naturali, il percorso  è strutturato in una prima parte dedicata ad una sintetica, propedeutica  introduzione ai linguaggi ed alle  tecniche dell’arte contemporanea, seguita da approfondimenti tematici con particolare riferimento ad autori ed opere d’arte che si pongono in relazione allo spazio naturale, ai cicli vitali, alle leggi scientifico-matematiche  ed alla natura in generale. Lo scopo del corso è scoprire perchè, cosa e come fanno gli artisti ma anche osservare, per loro tramite,  geologia, zoologia, botanica, tecnologia ed uso artistico  dei materiali o degli elementi naturali. In generale  si approfondiranno le riflessioni legate alle relazioni tra uomo ed ambiente con particolare attenzione alle abilità tecniche ed al saper fare.  Tra gli obiettivi, il percorso si propone di aiutare i giovani ad indagare nel mondo dei  cinque sensi,  della luce, dell’ombra, del colore, della materia, del suono, delle forme e degli  esseri viventi più in generale. Particolare attenzione è posta ai temi della diversità, del disagio, della tutela delle risorse e del benessere.  Il metodo, quando possibile, è comparato, poiché  invita spesso a  riflettere sulla possibile rielaborazione, citazione contemporanea di modelli del passato o più semplicemente,  indaga, confrontandoli,  orientamenti artistici multiculturali. Tale esplorazione nello spazio e nel tempo, destrutturando tradizionali approcci didattici,  offre  un panorama più complesso ed aggiornato,  dai confini temporali estremamente labili. In una dimensione transdisciplinare i bambini si allenano a rielaborare il concetto di  mutevolezza sociale e culturale con un atteggiamento propositivo, fluido,  neutrale e privo di sovrastrutture.   Esplorando opere realizzate in momenti e luoghi diversi e realizzate con materiali inusuali (pitture,  installazioni, sculture, fotografie, video, performance) i bambini sono incoraggiati a riflettere sullemolteplici possibilità di  indagare il mondo. Una fase rilevante del percorso di laboratorio è rappresentata dall’incontro  dell’artista; ove possibile, gli artisti sono invitati a partecipare ai laboratori con i bambini o ragazzi. MeetTheArtist, in questomodo, è diventata un’esperienza reale di approfondimento e di scambio tra due mondi tradizionalmente lontani. Questa opportunità si rende possibile anche  in caso di attività coordinate ad eventi o mostre temporanee, anche internazionali.

Nella fase teorica ed interattiva  si incoraggia ad osservare, si fanno domande, si prova a dare risposte e soprattutto, a sperimentare/progettare insieme con materiali tradizionali o inaspettati, immaginando  e reinventando cose e rappresentazioni di cose. Di solito le esplorazioni avvengono anche attraverso multimediale. Quando la scuola dispone di strumentazione e connessione internet  ___@rt__online è una speciale piattaforma/selezione di opere che propone  video/materiali dedicati a luoghi, musei, esposizioni, gallerie o storie animate che accompagnano le attività. La visualizzazione consente un maggiore coinvolgimento ed un sensibile rinforzo linguistico ma non si sostituisce alle attività pratiche e interattive.

Le attività  pratiche possono coinvolgere i partecipanti nel disegno, nella manipolazione e nella scultura in creta, nella pittura con  tecniche miste (acrilico, tempera, acquerello, olio), nel crafting creativo, collage, assemblage o installazione. Si tende a privilegiare sempre  lavori collettivi. Il rinforzo linguistico (e/o scientifico) è strutturato attraverso activities, quiz, playable sculptures o giochi interattivi. I materiali didattici di supporto  sono tratti da curricula in lingua originale. I materiali di laboratorio usati durante i labs sono per quanto possibile, riciclati dal mondo industriale. Gli studenti durante il corso sono invitati a collezionare materiali di riciclo utili ai propri percorsi laboratoriali.

Alla fine del percorso,  KidsArtExpo,  è una mostra collettiva formato bambino/ragazzo che ospita le forme di passaggio artistico dei  partecipanti, dando senso concreto all'esperienza curatoriale e artistica. Questa fase è estremamente importante poiché raccoglie gli sforzi, anche collettivi ed offre un possibile punto d’arrivo partecipato. I luoghi delle esposizioni sono concordati con il corpo docente e a volte possono essere coordinati con mostre di artisti in luoghi istituzionali.

Di solito le attività di laboratorio sono coordinate alle iniziative culturali più importanti del territorio perciò è possibile, ove richiesto, concordare visite alle collezioni artistiche/scientifiche o presso musei  anche in orario curriculare, in base alle esigenze del corpo docente.

Per saperne di più cfr. anche  la nostra pagina Facebook!

Copyright © www.oda32.it. Diritti riservati.